SNORKELING E IMMERSIONI A BALI

I punti migliori per praticare snorkeling e immersioni sull’isola

Snorkeling e immersioni a Bali
Snorkeling a Bali – ©Pete Rojwongsuriya

L’isola di Bali offre diversi punti dove praticare snorkeling e immersioni, per lo più situati nella parte est e ovest dell’isola. In questa pagina prenderò in considerazione i posti migliori e più riccchi di biodiversità. L’articolo si divide in due parti:

Nella prima parte vi indico tutte le informazioni pratiche: i periodi migliori, gli orari, i prezzi, l’attrezzatura, i possibili pericoli e come rispettare l’ambiente sottomarino a Bali.

Nella seconda parte invece, vi indico quali sono i migliori spot per lo snorkeling e le immersioni a Bali, come raggiungerli e dove alloggiare.

INFORMAZIONI UTILI

Il periodo migliore

Il periodo migliore per praticare al meglio snorkeling e immersioni a Bali è senza dubbio da maggio a settembre/ottobre. Ovvero durante la stagione secca. Durante la stagione delle piogge invece la visibilità può risultare compromessa, il mare può essere molto agitato, il vento forte e le condizioni per praticare snorkeling e immersioni più insicure. In questo periodo le gite in barca possono essere annullate, rendendo difficile una pianificazione affidabile della vostra vacanza. Con questo non voglio dire che ci sia pioggia 24 ore su 24 o 7 giorni su 7, sicuramente è possibile godersi anche belle giornate di sole, ma se lo snorkeling e le immersioni sono una vostra priorità, vi consiglio di scegliere la stagione secca. 

Scegliere gli orari 

Gli orari migliori per praticare snorkeling e immersioni a Bali sono senza dubbio quelli del primo mattino. In primo luogo perchè il mare è più calmo e piatto e in secondo luogo perchè già dalla tarda mattinata i punti più popolari possono essere presi d’assalto da numerosi turisti.

Valutare i prezzi 

A Bali (e in Indonesia in generale) i listini dei prezzi sono molto variabili e non ci sono regole fisse. I prezzi cambiano sempre anche a seconda della stagione, del tempo e ovviamente della qualità. E’ sempre consigliato verificare le proposte con più agenzie e guide e quindi provare a contrattare. E’ possibile organizzare lo snorkeling e le immersioni sia da soli, contattando le agenzie sul posto, che rivolgendosi a dei servizi di prenotazione online. La durata dei tour di solito va dalle 2 alle 4 ore. 

Per grandi linee, i prezzi dei tour di snorkeling e immersioni a Bali partono da circa da Rp. 150/200,000 a persona, su barche condivise con un massimo 10 persone. Se invece desiderate fare snorkeling e immersioni senza estranei e in luoghi specifici o se siete un gruppo di amici e una famiglia, è possibile noleggiare una barca privata solo per voi, dividendo il prezzo fra i partecipanti. Per il noleggio di una barca di medie dimensioni  i prezzi partono da Rp. 500, 000. Questi prezzi non includono il pranzo, il pick up in hotel o il transfer dall’ aeroporto.

Attrezzatura

Le attrezzature per snorkeling e immersioni a Bali possono essere noleggiate sul posto, ma per ragioni pratiche e igieniche, è sempre consigliato portare con sè almeno una maschera e un boccaglio.

La mia scelta di attrezzatura da viaggio per snorkeling su Amazon

Cressi pinne light

SCOPRI DI PIU’

Maschera 360 gradi

SCOPRI DI PIU’

Maschera Full-Face

SCOPRI DI PIU’

Correnti e pericoli

Prima di praticare snorkeling e immersioni è una buona regola mettere in atto delle precauzioni. Il sole tropicale di Bali può essere forte anche se si passa il tempo nell’acqua. Vi raccomando l’uso di protezioni solari alte o a schermo totale e una t-shirt o una muta. 
Se c’è un’ area delimitata da boe per lo snorkeling, meglio restare all’interno di essa. Se non c’è nessun segno dove fare snorkeling, è opportuno chiedere sempre alla gente del posto le condizioni del mare, le correnti e le cose da vedere. 

In particolare, a Bali, le condizioni del mare possono cambiare in pochi secondi, vento, onde e correnti possono essere estremamente forti all’improvviso, specialmente negli orari pomeridiani. Controllate sempre le previsioni del tempo prima di andare in spiaggia e le bandierine di avvertimento. C’è inoltre la possibilità che in alcune aree ci siano i pesci scorpione e pietra, osservate sempre i segnali o chiedete prima informazioni a riguardo.

Tipo di spiagge

Il mondo sottomarino di Bali è bellissimo e stimolante, tuttavia è bene tener presente che le spiagge nelle zone di snorkeling e immersioni non hanno le classiche distese sabbia fine e bianca. Sono posti per veri appassionati, interessati solo a questo sport. La sabbia è spasso granulosa quando non con sassi, striata e a volte di colore naturale grigio scuro o nera perchè di origine lavica. In alcuni casi sono presenti vere e proprie incrostazioni di lava raffreddata. Dei punti di partenza per lo snorkeling come Padang Bai, essendo anche zone portuali, non hanno spiagge curate e possono presentare sporcizia, detriti e ammassi di alghe. 

Snorkeling e immersioni eco-sostenibili 

Gli ultimi ma importanti consigli per chi pratica snorkeling e immersioni a Bali, in modo da non danneggiare l’ambiente con cui si viene a contatto: evitate di toccare i coralli e gli animali, non portate via nulla e non lasciate nulla nell’acqua, usate protezioni solari ecologiche e amiche del reef, scegliete operatori seri, di qualità ed eco-sostenibili. A questo link, una guida per praticare snorkeling sostenible: GUIDA ALLO SNORKELING SOSTENIBILE.

I PUNTI PER LO SNORKELING E LE IMMERSIONI 

 

1. L’AREA DI PADANGBAI

Snorkeling e immersioni a Bali
L’insenatura di Padang Bai – ©Dion Hinchcliffe

Padang Bai è un’insenatura conosciuta prevalentemente per il porto da cui partono i traghetti per Lombok e le Gili islands. Ma quest’area nasconde delle sorprese! Io stessa la prima volta che ci sono arrivata per prendere un traghetto, ignoravo l’esistenza di diversi punti per fare snorkeling e delle due spiaggette ai lati del porto. Queste due spiagge sono l’approdo ideale per chi sceglie di visitare la parte est dell’isola. Una è White Sand Beach e l’altra è Blue Lagoon. A eccezione della grazioza White Sand Beach (detta anche Bias Tugel), Padang Bai e la piccola mezzaluna di Blue Lagoon non sono spiagge curate con servizi per i visitatori, ma solo punti di partenza per i tour in barca. 

Caratteristiche

I fondali di Padangbai sono caratterizzati da un fondo sabbioso bianco e acqua blu chiaro. Ci sono molte barche freelance e guide che offrono tour di snorkeling direttamente sul posto. Se tuttavia volete avere la certezza di standard di sicurezza adeguati e pratiche rispettose dell’ambiente meglio scegliere in anticipo degli operatori con una licenza. Se volete risparmiare, cercate di includere nel vostro itinerario un soggiorno in zona piuttosto che un day trip dal centro dell’isola o dalla costa sud. 

I punti dove fare snorkeling e immersioni a Padang Bai

Tanjung Jepun

Il sito di Tanjung Jepun raggiungibile in 15 minuti di barca ed è adatto sia per lo snorkeling che per le immersioni. Sui suoi fondali è possibile avvistare le mante a macchie blu oltre a diversi pesci particolari. Tanjung Jepun è il luogo perfetto per gli amanti della fotografia macro e delle immersioni notturne. L’area offre buone opportunità per tutti i livelli di esperienza. Ad una profondità di 18 metri, è possibile trovare un piccolo relitto ricoperto di coralli in cui alcune murene hanno fatto la loro casa oltre a diverse statue di Buddha. 

Snorkeling e immersioni a Bali
Nei fondali di Padang Bai – ©究及

Blue Lagoon

Una volta raggiunta Padang Bai, bastano 5 minuti di navigazione per raggiungere Blue Lagoon. Questo sito di snorkeling e immersioni ha una barriera corallina poco profonda (25 metri) e offre incontri con squali di barriera, pesci di pietra, cavallucci marini pigmei, murene, anguille, calamari, nudibranchi, polpi e rane giganti che nuotano su agglomerati di coralli molli e duri. Blue Lagoon è adatto sia ai principianti che ai subacquei professionisti. 

Snorkeling e immersioni a Bali
Anemoni di mare – ©Waskyo

The Channel

Il sito di immersione The Channel e è proprio di fronte alla spiaggia di Padang Bai e inizia vicino al segnale verde sul lato destro dello stretto canale creato per i traghetti in partenza per Lombok. È raggiungibile in barca in meno di 2 minuti. È un bel pianoro a circa 18 metri di profondità, con numerose grotte dove le aragoste e gli squali pinna bianca amano riposare durante il giorno. A due metri più in basso si trovano un ventaglio di corallo ben cresciuto e numerose murene giganti.

Snorkeling e immersioni a Bali
Le mante a macchie blu – ©究及

Come arrivare a Padang Bai

Padang Bai è raggiungibile dall’aeroporto di Bali in circa un’ora mezzo/due ore di auto al costo di circa Rp.360,000. Da qui, un chilometro di sentieri rocciosi e piste sterrate conducono agli ingressi delle due spiagge di Blue Lagoon e White Sand Beach. All’arrivo, un ampio parcheggio accoglie i visitatori con uno spazio per auto e moto all’ombra degli alberi di cocco. Dopo Padang Bai, per fare altro snorkeling e immersioni, è possibile proseguire verso Amed o prendere un motoscafo per le isole Gili

 

Dove alloggiare a Padangbai

Bloo Lagoon Village

SCOPRI DI PIU’

Villa Manouria

SCOPRI DI PIU’

 

2. LA COSTA DI AMED

Snorkeling e immersioni a Bali
La baia di Amed – ©Tiomax80

Amed è sicuramente uno dei posti migliori per lo snorkeling a Bali. La sua area comprende sette diversi villaggi di pescatori: Amed, Bunutan, Aas, Jemeluk, Lipah, Selang, e Banyuning. Le sue coste sono il porto tranquillo dei colorati jukungs, le tradizionali imbarcazioni a bilanciere e le sue spiagge sono di sabbia naturale scura, di derivazione lavica, del resto l’imponente vulcano Agung è l’immagine caratteristica della sua lussureggiante baia. L’area di Amed è strategica, oltre allo snorkeling infatti offre la possibilità di numerosi tour culturali e naturali. 

Caratteristiche

Per lo snorkeling e le immersioni considerate che l’acqua è generalmente molto più chiara al mattino. Dopo le 10 arrivano gli autobus dei visitatori giornalieri e l’afflusso di gente può sollevare la sabbia nera nell’acqua e rendere meno nitida la visuale. Un’altra cosa da tenere a mente è che il moto ondoso, in questa zona, è generalmente più forte durante le fasi di luna nuova e luna piena e questo può rendere lo snorkeling meno attraente. La vita sottomarina delle scogliere di Amed è brulicante di pesci tropicali, tartarughe marine, squali di reef, mante e vibranti giardini di corallo. Ultimamente Amed ha visto spuntare anche numerosi centri di immersione specializzati in corsi di apnea e apnea yoga. 

I punti dove fare snorkeling e immersioni ad Amed

Kembali Beach

La barriera corallina vicino al Kembali Beach Bungalows non è famosa ma è una delle più belle e in buona salute della zona, con molti pesci tropicali e avvistamenti di tartarughe marine! Il mare di solito è calmo e privo di correnti e offre un piacevole snorkeling anche per i nuotatori meno esperti.Si entra in acqua direttamente, dalla spiaggetta di fronte al kembali Beach Bungalows e si nuota in direzione della baia di Jemeluk. Il momento migliore per fare snorkeling qui è durante la bassa marea.  Proprio accanto al Kembali, c’è un altro punto di immersioni: Pyramids. 

Pyramids

Uno dei posti più interessanti di Amed è la barriera corallina artificiale Pyramids, costruita con blocchi forati disposti a guisa di piramide. Il luogo è meglio conosciuto come sito di immersione ma  alcune piramidi sono state collocate in acque relativamente basse (a circa 5 metri) e quindi con la bassa marea possono essere osservate facilmente anche facendo snorkeling. La scogliera, accessibile dalla spiaggia, inizia di fronte all’Amed Beach Villa-Warung Pyramids e segue la costa verso la baia di Jemeluk. Su blocchi di pietra troverete numerosi coralli che si sono sistemati pian piano nel tempo, iniziando a creare un vero e proprio giardino animato dai pesci rana e dai cavallucci marini pigmei. Il fondo nero e sabbioso conferisce a questo spot un’atmosfera surreale con colori a contrasto.

Snorkeling e immersioni a Bali
La classica barca indonesiana – ©究及

Jemeluk Bay

Jemeluk Bay è il punto più visitato per lo snorkeling ad Amed grazie alla sua posizione centrale, alla facile accessibilità e alla ricca vita marina. La baia con la dolce forma di mezzaluna, protegge questo sito dall’impatto con le forti onde e il mare quindi è spesso calmo e tranquillo, specialmente con la bassa marea. Da vedere: il tempio subacqueo al centro della baia, noto come l’ Underwater Post Office, il lato destro della baia con i suoi bei giardini di corallo,  le sculture sottomarine della Jemeluk Underwater Gallery, opere degli artisti indonesiani Wayan Winten e Eddi Prabandono. 
Lo snorkeling in questo punto può essere organizzato da soli ma a causa del grande traffico nella baia, è meglio premunirsi di una boa segnaletica.

Lipah Bay

Il secondo posto più gettonato dagli amanti dello snorkeling è Lipah Bay con la sua lunga spiaggia sabbiosa nera. Il punto di ingresso migliore è nell’angolo di fronte all’ Hotel Pondok Vienna Beach. Camminare in mare è molto facile e sicuro con l’alta marea, mentre con la bassa marea è necessario prestare attenzione a non ferirsi con i coralli nelle acque poco profonde.  Nei fondali di Lipah Bay è possibile vedere massicce strutture di corallo duro, enormi ventagli di mare dai colori vivaci, mante macchiate di blu e branchi di sgombri. Un punto meno turistico, in cui la barriera corallina inizia in acque basse è Selang Beach, di fronte ai Good Karma Bungalows. La dolce pendenza vi porterà in un ricco giardino di coralli con un’abbondante vita marina, dove avvistare gli squali di barriera, i barracuda e i pesci balestra. 

Snorkeling e immersioni a Bali
Fondali di Amed – ©Prilfish

Japanese Wreck

Sempre nell’area di Bunutan scendendo lungo Jalan Karangasem-Seraya, c’è un piccolo ma interessante relitto giapponese. Per scoprire la posizione, basta andare al ristorante Kawi Karma che può fungere anche da punto di appoggio per un pranzo o i bagni. Il momento migliore per entrare nell’acqua è al mattino presto, poiché la visibilità diminuisce durante il giorno. Il punto del relitto giapponese è abbastanza delicato, perchè entrare in acqua potrebbe essere complicato a causa delle onde e delle grandi pietre disposte sulla riva. E’ fondamentale usare quindi una protezione per i piedi come le calze di neoprene o scarpette di plastica. In questo sito sono visibili i pesci pagliaccio e una vasta colonia di coralli di di Staghorn.

Come arrivare ad Amed

Per arrivare ad Amed dall’aeroporto internazionale Ngurah Rai, ci vogliono circa 3 ore. La cosa migliore è organizzare il trasferimento in anticipo attraverso l’hotel o con un driver privato. E’ possibile arrivare ad Amed anche dalle isole Gili (e viceversa) con una fastboat come quelle delle Freebird Express. 

Dove alloggiare ad Amed

Camessa Hotel

SCOPRI DI PIU’

Amed Beach Villa

SCOPRI DI PIU’

3. TULAMBEN

Snorkeling e immersioni a Bali
La costa di Tulamben – ©Daniel Kwok

Con Amed, Tulamben è uno dei siti di spicco soprattutto per quanto riguarda le immersioni nell’isola di Bali, tuttavia è possibile anche praticare snorkeling. Il nome del villaggio deriva dalla parola ‘batulambih‘ che significa ‘con molte pietre’ con un chiaro riferimento alla caratteristica principale della costa, formatasi dopo le eruzioni del vulcano Agung e coperta di pietre lisce e nere. Tulamben è a circa 20 minuti di macchina dalla zona di Amed, quindi si può esplorare da lì in una comoda gita di un giorno.

Caratteristiche

La spiaggia di Tulamben è fiancheggiata da una foresta di palme e presenta una spiaggia di ciottoli levigati. I suoi fondali sono popolati da una vivace vita marina con molte diverse specie di coralli duri e molli e spesso murene blu-gialle. Se non vi siete mai immersi e volete provare, questo è un luogo eccellente. I corsi partono da Rp. 550.000 e generalmente includono una sessione in piscina e l’altra in acqua. Il noleggio dell’attrezzatura da snorkeling invece parte da Rp. 50.000 al giorno. Alcuni posti offrono lo snorkeling guidato da Rp. 150.000 (per un minimo di due persone).

I punti dove fare snorkeling e immersioni a Tulamben

Coral Garden 

Le profondità di Tulamben offrono uno spettacolo per gli occhi, il Coral Garden è un’immersione poco profonda con una corrente moderata e perciò adatta a tutti i livelli. Questa bella scogliera si trova a poche centinaia di metri dall’attrazione più famosa ovvero il relitto dell’U.S.A.T Liberty, quindi vi consiglio di organizzare un tour in due tappe, fattibile in giornata. La barriera corallina del Coral Garden inizia molto vicino alla riva, ad una profondità tra i 2 e i 15 metri e consiste in una miscela di barriera originale e strutture artificiali, per contribuire a promuovere la crescita dei coralli.

Nel 2013 il Matahari Tulamben Resort Dive & Spa ha creato una nuova attrazione subacquea composta da curiosi manufatti, tra cui divinità indù e statue di Buddha, a una profondità compresa tra 9 e 17 metri. Le strutture servono anche come nuove case per una miriade di pesci tropicali, come i  mola-mola e le mante. 

Snorkeling e immersioni a Bali
Giardini di coralli – ©Pete Rojwongsuriya

Relitto dell’U.S.A.T. Liberty

Oltre alle bellezze naturali, una dei principali attrattive sottomarine di questa baia è il relitto dell’ USAT Liberty, un mercantile statunitense della seconda guerra mondiale, silurato l’11 gennaio 1942 da un sottomarino giapponese ed ora completamente incrostato e ricoperto di coralli. I biologi marini stimano che nelle cavità del Liberty vivano circa 400 specie diverse di pesci. Il relitto si trova su una distesa di sabbia vulcanica nera, tra i 5 e i 30 metri di profondità, relativamente vicino alla riva ed è adatto a tutti i livelli di abilità oltre a essere visibile anche per gli amanti dello snorkeling. Vi consiglio comunque di fare attenzione sia all’ingresso in acqua per le grosse pietre scivolose che durante le immersioni perché la struttura del relitto è instabile con parti che crollano ogni anno. Per trovare il relitto dovete seguire la strada principale, quindi svoltare verso il Wreck Divers Hotel o il Liberty Dive Resort, fino a raggiungere la spiaggia sassosa. 

Snorkeling e immersioni a Bali
La prua del Liberty – ©Matthew and Heather
Nel blu ©Pete Rojwongsuriya
Nel blu ©Pete Rojwongsuriya

Kubu

Se Tulamben per voi è troppo affollata, a cinque minuti potete raggiungere un altro sito di immersioni: Kubu con la sua Monkey Reef dalla coloratissima flora e fauna marina. Kubu è un villaggio situato a pochi chilometri a ovest di Tulamben. La sua barriera corallina si estende a 30 metri dalla riva, poi si trasforma in un dolce pendio che termina a 24 metri. Sul pendio troverete grandi spugne a botte, un gran numero di pesci leone e  cavallucci marini pigmei.

Come arrivare a Tulamben

Tulamben si trova a circa 100 km da Denpasar e dalle zone turistiche del sud di Bali ed è raggiungibile in 3 ore con un trasferimento privato. Se arrivate da Lombok o dalle siole Gili, potete fare scalo ad Amed e raggiungerla con una breve corsa in taxi.

Dove alloggiare a Tulamben

 

4. PEMUTERAN 

Snorkeling e immersioni a Bali
La baia di Pemuteran con i jukungs – ©Thiery

Pemuteran è un paesino di pescatori con una vasta baia di natura vulcanica, situato sulla costa nord-occidentale di Bali, a pochi colpi di remo dall’affascinante Menjangan Island, l’isola dei cervi. E’ l’ideale approdo per chi cerca una zona di Bali alternativa. Il ritmo in questa parte dell’isola è lento, non ci sono molti turisti o venditori ambulanti e grazie allo sfondo delle aspre colline e di una una vegetazione lussureggiante, la spiaggia è l’ideale per passeggiate piacevoli in uno scenario bellissimo.

Caratteristiche

Pemuteran ha una sabbia naturale scura, di origine vulcanica, con ciottoli e incrostazioni laviche. C’è un lungo molo di legno che serve come attracco per le numerose imbarcazioni che portano al largo gli amanti dello snorkeling e delle immersioni. All’estremità occidentale della baia si trova una piccola collina su cui vale la pena arrampicarsi per magnifiche viste sul Parco Nazionale di Bali Ovest e sull’isola di Java. Inutile sottolineare che i panorami sono semplicemente mozzafiato al tramonto ma se decidete di salire sulle colline per quell’ora, ricordatevi di portare con voi una torcia per il viaggio di ritorno: non c’è infatti illuminazione artificiale lungo la strada. 

I punti dove fare snorkeling e immersione a Pemuteran

Biorock

Pemuteran Beach ospita nei suoi fondali il più grande vivaio di barriera corallina di tutto il mondo: il progetto ‘Biorock’. Prima di fare snorkeling e immersioni potete documentarvi sul progetto presso l’antistante Bali Diving Academy o presso il Biorock Indonesia. I vivai di corallo sono stati costruiti utilizzando la tecnologia dell’accumulo minerale elettrolitico su strutture di metallo intrecciato, con effetti unici per il ripristino delle barriere coralline. I coralli adagiati su questi cavi risultano eccezionalmente colorati e di crescita rapida. Le strutture si trovano in un’area parallela alla riva, a circa 50-100 metri dalla costa, in acque che vanno da circa 3 a 7 metri di profondità e sono allineate fra loro per formare un percorso di snorkeling e immersione naturale. Questo punto è indicato anche per lo snorkeling di principianti e famiglie.

Snorkeling e immersioni a Bali
Il progetto Biorock – ©Biorock Indonesia

Temple 

Un luogo affascinante e mistico, il punto di immersione del Temple presenta a circa 30 metri una porta con un ingresso a un pianoro cosparso di statue di Buddha e Ganesha, modifcate naturalmente da incrostazioni e coralli fino a diventare vere e proprie opere d’arte molto suggestive. In quest’atmosfera contemplativa, nuotano mante, aragoste e polipi. 

Snorkeling e immersioni a Bali
Una statua del tempio sommerso – ©Robert Scales
Snorkeling e immersioni a Bali
Altre immagini suggestive – ©Robert Scales

Close Encounters e Napoleon Reef

I due siti di immersione di Close Encounters e Napoleon Reef offrono una grande barriera corallina con coralli duri e morbidi, pesci pipistrello, pesci angelo, razze occasionali e tonni. In particolare Napoleon è anche un luogo di immersione notturna, che offre una grande varietà di creature notturne più lo squalo gatto.

Snorkeling e immersioni a Bali
I fondali di Pemuteran – ©Thiery

Come arrivare a Pemuteran

Arrivare in questa zona dal sud o da Ubud con un trasferimento privato è piuttosto lungo e costoso (siamo sulle Rp. 600,000), vi consiglio quindi di sfruttare il tragitto per  organizzare un tour con varie tappe internedie, attraverso Jatiluwih, Bedugul e i tre laghi. In alternativa si può costeggiare l’area nord con Lovina e Singaraja. Per chi arriva invece dall’isola di Java attraverso il porto di Gilimanuk è una tappa obbligata prima di toccare i punti più famosi dell’isola di Bali.

Dove alloggiare a Pemuteran

Sunia Loka Bungalows

SCOPRI DI PIU’

Dimpil Homestay

SCOPRI DI PIU’

Sun Suko Retreat

SCOPRI DI PIU’

5. MENJANGAN ISLAND

Snorkeling e immersioni a Bali
Menjangan Island – ©Aloys Dharambure

Menjangan Island  è un’isoletta disabitata in cui non è possibile pernottare. Intorno all’isola, potrete scorgere i cervi allo stato brado, da cui l’isola prende il nome (“menjangan” in javanese vuol dire infatti: cervo) e quattro templi tra cui il Pura Gili Kencana, risalente al periodo Majapahit e ritenuto il più antico di Bali. Per visitarli dovete indossare un sarong e una fascia. Per cercare di mantenere le sue acque pulite, sono nate delle associazioni no profit come i Friends of Menjanganche ricicla creativamente tutti gli scarti che si arenano nei dintorni di questi lidi. 

Caratteristiche

Per quanto Pemuteran offra un interessante spettacolo per gli occhi, i migliori giardini sottomarini di Bali si trovano intorno alle baie dell’isola di Menjangan nell’estremo nord-ovest di Bali che, con le sue acque temperate e  l’abbondanza di vita marina, vi farà sentire in uno splendido acquario. Gli operatori subacquei a Bali organizzano escursioni giornaliere intorno all’isola, con pick up in albergo nell’area di Lovina e Pemuteran, pranzo, bevande ed equipaggiamento da snorkeling a partire da circa Rp. 400,000 a persona. L’ingresso all’area del Parco Nazionale, di cui fa parte Menjangan, è extra ed è di Rp. 200,000 nei giorni normali e Rp. 300,000 nei week-end e festivi.  Un tour operator è d’obbligo per l’escursione a Menjangan, fra quelli consigliati il Menjangan Diving della Blue Season e il Bali Hai Diving (che propone tour di snorkeling per 2 persone a Rp. 795,000).

I punti dove fare snorkeling e immersione a Menjangan

Pos Dua

Il più spettacolare dei siti di snorkeling e immersione a Menjangan è Pos Dua, famoso per avere un’incredibile visibilità di 40m o più a volte. Pos Dua inizia come una scogliera poco profonda che confina con una splendida spiaggia di sabbia bianca. Una breve nuotata vi porterà in un maestoso canyon sottomarino con un muro incrostato di corallo che scende fino a 40m. Pos Dua è famosa anche per i suoi giganteschi corni di gorgonie e la possibilità di incontrare pesci più grandi come i pesci napoleone e gli squali pinna bianca. Le barche del tour di snorkeling lasciano regolarmente i sub in Pos Dua dopo il breve tragitto in barca dalla terraferma.

Snorkeling e immersioni a Bali
Fondali di Menjangan – ©Johanna Remus
Snorkeling e immersioni a Bali
Una miriade di piccoli pesci colorati – ©Johanna Remus

Coral Garden

Il Coral Garden è il punto per lo snorkeling più indicato sia per i principianti che per i più esperti. Il giardino parte da appena 5 metri sotto la superficie del mare ed è ricoperto da migliaia di anemoni che spesso fungono da case per famiglie di pesci pagliaccio e gorgonie filigranate. In queste acque tranquille nuotano gli squali balena e le mante e sono visibili bellissime stelle marine fra cui quelle colorate di blu! Il sito del Coral Garden si raggiunge come gli altri in barca. 

Snorkeling e immersioni a Bali
Menjangan all’alba – ©Marthelelièvre

Eel Garden

Questa immersione parte dalla punta nord occidentale dell’isola di Menjangan. Le crepe negli scogli sono piene di una grande varietà di pesci di barriera. La parte da esplorare inizia a circa 5-8 metri e scende verso un pendio di sabbia bianca di circa 25 metri. Poco prima del pendio c’è un gigantesco Gorgonian Sea Fan. Questa zona è anche conosciuta per avvistamenti di White Tip Reef Shark, piccoli branchi di barracuda e tartarughe. 

I fondali chiari - ©Mitch Huang
I fondali chiari – ©Mitch Huang

La torre panoramica 

Per chiudere in bellezza la vostra visita nell’area di Menjangan, esiste un posto incredibile, una torre nella vegetazione da cui è possibile avere una visuale a 360 gradi di Bali Ovest e parte di Java. La torre fa parte del resort The Menjangan ed è aperta al pubblico per il sunset cocktail dalle 16,30 alle 18,30. Prenotazioni e prezzi su richiesta.

La torre immersa nel verde – ©The Menjangan

Come arrivare a Menjangan

Essendo un’isola disabitata e parte dell’area protetta del Parco Nazionale di Bali Ovest, non c’è nessun posto dove alloggiare direttamente a Menjangan. I resort di lusso, di fascia media e gli homestay si trovano sulla costa nord occidentale a Banyuwedang, vicino al Parco Nazionale di West Bali e nella zona di Pemuteran. Le barche partono da Pemuteran ogni giorno per fare immersioni e fare snorkeling a Menjangan. Per avvicinarsi all’isola, valgono i consigli di Pemuteran. 

Dove alloggiare a Menjangan

Bali Oase Resort

SCOPRI DI PIU’

NusaBay Menjangan

SCOPRI DI PIU’



Booking.com


Altri Articoli



Bali - Snorkeling e Immersioni

Benvenuti!

Mi chiamo Simona e viaggio in Indonesia dal 2010. Ho vissuto nelle isole di BaliJava. Sono una designer, appassionata di fotografia e buon cibo. Una delle cose che amo di più durante i miei viaggi è esplorare luoghi fuori dal sentiero battuto e immergermi nella cultura locale. 

LEGGI LA MIA STORIA

Condividi questo articolo

VUOI CHIEDERMI ALTRE INFORMAZIONI, HAI DELLE CURIOSITA’ O VUOI SUGGERIRE QUALCHE AGGIORNAMENTO INTERESSANTE? SCRIVIMI PURE QUI NEI COMMENTI:

Lascia un commento

Ti aspetto su Instagram per altre foto dei miei viaggi in Indonesia!