Skip to content

GUIDA DI SINGAPORE

La guida passo a passo per esplorare la città senza stress!

Guida di Singapore.
Vista del Marina Bay Sands dal Cloud Forest

GUIDA DI SINGAPORE 

Singapore, la “Città del Leone”, è una metropoli dinamica e cosmopolita, un melting pot culturale in cui passato e futuro si fondono armoniosamente.

Da Chinatown all’incantevole Marina Bay, esplorerete una città ricca di contrasti, storia e innovazione. Per immergersi al meglio in questa esperienza, è fondamentale prepararsi al viaggio con una guida pratica completa.

Con questa guida di Singapore scopriremo insieme tutto ciò che c’è sapere per visitarla senza stress: dai visti alle opzioni di trasporto, dalle SIM card alle gemme nascoste che rendono Singapore una meta imperdibile!

Dove si trova Singapore

Singapore è una città-stato situata nel sud-est asiatico, a nord dell’equatore. L’isola principale di Singapore è separata dalla Malesia e dall’Indonesia rispettivamente dalla Stretto di Johor e dallo Stretto di Singapore. Questa posizione strategica ha reso Singapore un importante crocevia commerciale e culturale, contribuendo alla sua ricchezza di influenze e opportunità.

Quando andare a Singapore

Singapore gode di un clima equatoriale, caratterizzato da temperature calde e umide durante tutto l’anno. Tuttavia, ci sono alcune considerazioni importanti in questa guida di Singapore da tenere a mente quando si pianifica una visita:

  1. Stagione delle piogge: Singapore ha due periodi principali di piogge – da novembre a gennaio e da maggio a luglio. Durante questi mesi, ci sono probabilità più elevate di piogge intense e temporali. Sebbene le piogge non impediscano completamente il viaggio, è consigliabile portare un ombrello e vestiti impermeabili.

  2. Stagione secca: la stagione secca va da febbraio ad aprile e da agosto ad ottobre. Questi periodi sono considerati ideali per visitare Singapore, poiché le giornate sono generalmente soleggiate e le probabilità di piogge sono inferiori. Le temperature rimangono abbastanza costanti durante tutto l’anno, oscillando tra i 24°C e i 31°C.

  3. Eventi speciali: se desiderate partecipare ad eventi speciali o festival, potreste pianificare il viaggio in base a queste occasioni. Ad esempio, il Capodanno cinese e il Festival delle Lanterne sono momenti affascinanti per sperimentare la cultura locale.

Guida di Singapore.
L’infinity pool del Marina Bay Sands

Come arrivare a Singapore

Singapore è una destinazione accessibile da diverse parti del mondo grazie alla sua posizione strategica. In questa guida di Singapore vi mostro tutte le opzioni più utili e popolari.

L’Aeroporto di Changi di Singapore è raggiungibile facilmente con voli da numerose città in tutto il mondo. Dall’Italia in particolare esistono voli diretti della Singapore Airlines sia da Roma Fiumicino che da Milano Malpensa. Sulla piattaforma BOOKING è possibile confrontare e prenotare i voli internazionali con faciltà.

Dalla Malesia e dalla Thailandia

Fare uno scalo nei paesi limitrofi, può essere un modo per risparmiare sul biglietto aereo. Singapore è collegata alla Malesia tramite una rete di strade e ponti. E’ possibile attraversare il confine via terra da Johor Bahru in autobus: Kuala Lumpur – Singapore oppure via aerea: Kuala Lumpur – Singapore

Se state viaggiando dalla Thailandia, potete prendere un volo diretto dalla capitale: Bangkok – Singapore

Dall’Indonesia

Anche dall’Indonesia è molto semplice raggiungere Singapore con un volo diretto dalle principali città (e viceversa): Jakarta-Singapore, Yogyakarta-SingaporeBali – Singapore.

Requisiti di ingresso a Singapore

Gli italiani possono visitare Singapore senza un visto per soggiorni fino a 90 giorni. Questa esenzione è valida per motivi turistici o d’affari. Vediamo tutto il necessario della guida di Singapore:

  • Passaporto: gli italiani devono essere in possesso di un passaporto valido per almeno sei mesi dalla data di arrivo a Singapore.
  • Biglietto di Ritorno: potrebbe essere richiesto un biglietto di ritorno o di continuazione del viaggio.
  • Arrival Card: per entrare a Singapore occorre compilare la Singapore Arrival Card. E’possibile compilarla sul posto o in anticipo entro tre giorni dall’arrico a questo link: SINGAPORE ARRIVAL CARD.
  • Identificazione biometrica: dopo aver consegnato l’Arrival Card ai checkpoint, verrà effettuata la scansione dell’iride e il riconoscimento del viso. I dati facciali e dell’iride verranno quindi registrati dall’Autorità per l’Immigrazione. 

Si consiglia ai viaggiatori di non indossare occhiali da sole, berretti o altri copricapo che coprano l’iride e il viso. Si consiglia inoltre di non indossare lenti a contatto colorate o fantasia. 

Guida di Singapore.
La cascata di Jewel all’aeroporto di Changi a Singapore

Beni vietati e controllati

Fate attenzione a ciò che portate con voi a Singapore! Ci sono infatti dei beni insospettabili vietati e controllati! Alcuni di questi beni sono: le gomme da masticare (eccetto gomme le dentistiche e medicate), il tabacco da masticare, le sigarette elettroniche, le droghe e le sostanze psicotrope.

E’ consigliabile dunque controllare la lista completa di questi prodotti sul sito dell’immigrazione: ICA. Per quanto riguarda invece i medicinali, è possibile controllare i requisiti per l’accesso sul sito dell’ HSA.

Deposito bagagli dell’aeroporto di Singapore

L’aeroporto di Singapore ha svariati depositi bagagli in ogni terminal. E’ possibile controllare la lista qui: Deposito Bagagli Aeroporto di Changi.

Cambio

La valuta di Singapore è il Dollaro di Singapore (SGD). E’ possibile procurarsi della valuta locale all’arrivo, semplicemente ritirando i soldi ai bancomat (ATM) dell’aeroporto o cambiandoli tramite i Money Changer Autorizzati.

Le carte di credito sono ampiamente accettate nella maggior parte dei negozi, ristoranti e alberghi di Singapore. 

In alcune zone turistiche potreste trovare esercizi commerciali che accettano anche valute straniere, ma è sempre consigliabile utilizzare la valuta locale per evitare tassi di cambio sfavorevoli.

Scegliere una SIM turistica 

Per acquistare una SIM turistica a Singapore, ci sono diverse opzioni disponibili.  Le principali compagnie di telefonia mobile del paese sono la Singtel, la StarHub e la M1. Se avete in programma più tappe nel Sud-Est Asiatico, potete valutare l’acquisto di una SIM valida per tutto il territorio qui: ASIA DATA SIM

Dove acquistare la SIM locale?

A Singapore è possibile acquistare una SIM card presso una varietà di luoghi, tra cui:

  1. Aeroporti: all’aeroporto di Singapore Changi, troverete diversi chioschi che vendono SIM card prepagate per turisti. Tenete però presente che i prezzi potrebbero essere più elevati all’aeroporto rispetto ai negozi nel centro città.

  2. Negozi di telefonia mobile: ci sono numerosi negozi di telefonia mobile e operatori di rete in tutta Singapore che vendono SIM card prepagate, anche nei centri commerciali.

  3. Supermercati e minimarket: alcuni supermercati e minimarket offrono SIM card prepagate abbastanza convenienti.

Per acquistare una SIM card come turista, vi sarà richiesto di presentare il passaporto come prova della vostra identità.

Guida di Singapore.
Le casette tradizionali di Joo Chiat

Come arrivare in città dall’aeroporto

Per arrivare in città dall’aeroporto esite una vasta scelta di mezzi pubblici e privati. A questo link potete consultarli tutti e scegliere quello più comodo: Dall’aeroporto di Changi alla città.

Se desiderate un transfer con auto privata potete prenoatarlo comodamente sul sito 12GoAsia a questo link: Transfer privato dall’aeroporto a partire da 35 SGD + assicurazione. 

Etichetta a Singapore

Per godervi al meglio la vostra esperienza, è importante seguire alcune regole di etichetta che non possono mancare in ogni guida di Singapore.

In generale è fondamentale mantenere un comportamento civile (come del resto in ogni parte del mondo). Questo significa rispettare le diversità culturali e religiose, aderire ai criteri di igiene e pulizia nei luoghi pubblici, attendere il proprio turno nelle file, rispettare le strisce pedonali, non alzare la voce e non mettere i gomiti sul tavolo durante i pasti.

Oltre a queste regole base, è raccomandato non fumare, non mangiare o bere sui trasporti pubblici e non masticare gomme.

Per i visitatori che provengono da una cultura in cui è prevista la mancia per i camerieri e per altri addetti ai lavori, potrebbe sorprendere apprendere che a Singapore non è necessario lasciare la mancia. L’equivalente di una mancia infatti verrà già pagato tramite l’imposta sui beni e servizi, che viene aggiunta automaticamente a ogni fattura.

Come muoversi a Singapore

A Singapore, ci sono diverse opzioni di trasporto che rendono facile spostarsi in tutta la città. Ecco una mini guida con alcune delle modalità di trasporto comuni:

  1. MRT (Mass Rapid Transit): la rete MRT è un sistema di metropolitana estremamente efficiente e popolare. Collega gran parte della città e offre un modo veloce e conveniente per spostarsi tra le diverse aree.

  2. Autobus: Singapore ha una vasta rete di autobus che copre l’intera città. È un’opzione economica per esplorare quartieri specifici e destinazioni non servite dalla metropolitana.

  3. Taxi: i taxi sono ampiamente disponibili e offrono un’opzione comoda e non eccessivamente cara, specialmente se si desidera raggiungere destinazioni non ben collegate alla rete di trasporto pubblico.

  4. Traghetto: i traghetti collegano l’isola principale ad alcune isole vicine come Sentosa. È un modo pittoresco per esplorare la costa. 

  5. A piedi: molte zone di Singapore sono pedonali, come Orchard Road e Clarke Quay.

  6. In bicicletta: è possibile andare in bicicletta su su alcuni percorsi come quelli in riva al mare della East Coast o partecipare a tour organizzati! 

Vi segnalo anche le app per i trasporti: GRAB Singapore e ZIG

Il Singapore Tourist Pass

Il Singapore Tourist Pass è un pass che consente ai visitatori di utilizzare i mezzi pubblici, come autobus, treni MRT (Mass Rapid Transit) e LRT (Light Rail Transit), in modo illimitato per un periodo specificato.

  1. Durata: sono disponibili diversi pass per una validità di 1, 2 o 3 giorni consecutivi.

  2. Costo: il prezzo del Singapore Tourist Pass è di 22 SGD per un giorno, 29 SGD per due giorni e 34 SGD per tre giorni. È previsto anche un deposito, rimborsabile al momento della restituzione del pass.

  3. Dove si vende: è possibile acquistare il Singapore Tourist Pass presso l’aeroporto (terminal 2 e 3), le stazioni MRT, i Ticket Offices e i supermercati come i 7-Eleven.

  4. Come Funziona: dopo l’acquisto, il pass viene attivato al primo utilizzo e scade alla fine del periodo selezionato (1, 2 o 3 giorni). Occorre passare la card sui lettori elettronici sia all’entrata che all’uscita nelle stazioni della MRT e sugli autobus. 

  5. Restituzione: alla fine dei tre giorni, puoi restituire il pass nei punti designati per ricevere il deposito di sicurezza (se previsto).

Tutte le altre informazioni nel dettaglio e gli aggiornamenti al link: SINGAPORE TOURIST PASS

Guida di Singapore.
Sull’autobus a Singapore

Dove alloggiare a Singapore

Gli alloggi di Singapore in linee generali sono molto costosi. I miei consigli in questo caso sono di prenotare con largo anticipo e di valutare zone come Little India, Chinatown o la prima periferia. Considerate che la rete di trasporti pubblici è capillare, dunque non avrete grossi problemi a muovervi ovunque.

A chi cerca di contenere il budget al massimo, consiglio, oltre agli ostelli, le stanze in condivisione su Airbnb o i posti letto nei ‘capsule hotel‘. In questo caso è preferibile pianificare il viaggio fuori stagione, evitando festività ed eventi locali  Di seguito una guida con i migliori indirizzi: 

Sistemazioni budget

Atelier Hostel

SCOPRI DI PIU’

Kinn Capsule

SCOPRI DI PIU’

Jyu Capsule Hotel

SCOPRI DI PIU’

Hotel di fascia media

Fra i migliori hotel di fascia media, con un buon rapporto qualità prezzo e un’ottima posizione, vi suggerisco di tenere presenti questi alloggi: 

lyf Funan Singapore

SCOPRI DI PIU’

Kesa House

SCOPRI DI PIU’

Wanderlust

SCOPRI DI PIU’

Yotel Orchard Road

SCOPRI DI PIU’

Oasia Hotel Downtown

SCOPRI DI PIU’

JEN Singapore Orchard

SCOPRI DI PIU’

Hotel per famiglie

Se viaggiate in famiglia con bambini o siete un piccolo gruppo di amici, per usufruire di un prezzo vantaggioso, vi consiglio sicuramente di prenotare un’unica camera familiare. Ecco gli hotel che offrono un eccellente compromesso fra qualità, posizione e prezzo: 

Hotel memorabili

Se invece non avete problemi di budget o celebrate un’occasione speciale, come un viaggio di nozze o un anniversario, a Singapore avrete l’imbarazzo della scelta! Qui di seguito vi indico alcuni degli hotel più iconici e scenografici per un soggiorno da ricordare

Marina Bay Sands

SCOPRI DI PIU’

The Fullerton Hotel

SCOPRI DI PIU’

Park Royal Collection

SCOPRI DI PIU’

Cosa mettere in valigia per Singapore

Singapore e una metropoli ricca di cultura durante il giorno e di opportunità di divertimento la sera! La scelta di cosa mettere nella valigia può fare la differenza per un’esperienza confortevole al massimo. Ecco una breve guida:

Partiamo dai prodotti fondamentali ovvero una protezione solare, un cappello, i repellenti antizanzare, l’ombrello da viaggio, il K-Way e un adattatore universale.

Abbigliamento per il giorno

  • A causa del caldo afoso consiglio almeno una t-shirt  per ogni giorno di permanenza 
  • Una scorta di intimo in fibre naturali chiare 
  • Abiti in cotone, gonne sportive, shorts e bermuda, una felpa (per l’aria condizionata)
  • Sandali sportivi, sneakers leggere in mesh o in tela

Per entrare nei templi può essere utile portare con sè uno scialle leggero per coprire le spalle e un pareo. Se avete problemi di spazio, potete usufruire di quelli messi a disposizione agli ingressi dei luoghi sacri. Non dimenticate un costume da bagno se il vostro alloggio ha la piscina o se pensate di andare in spiaggia a Sentosa. 

Abbigliamento per la sera

L’abbigliamento per la sera necessita di una parentesi a parte, se siete interessati a frequentare i ristoranti e i cocktail bar più eleganti. La maggior parte dei locali infatti adotta un dress code definito smart casual ovvero di “eleganza rilassata”. Ciò significa che anche se non è richiesto un abbigliamento formale, è comunque consigliato un look curato.

  1. Come outfit maschili considerate quindi polo, camicie, pantaloni lunghi o jeans eleganti abbinati sempre a scarpe chiuse.
  2. Per l’abbigliamento femminile invece potete optare per abiti, gonne o pantaloni eleganti abbinati a un top e ad una borsa crossbody, con sandali a punta chiusa tipo sling back o ballerine.

Se viaggiate con i bambini o volete comunque altri spunti utili, vi rimando a questi articoli che si adattano anche ai viaggi a Singapore: LA VALIGIA PERFETTA, LA VALIGIA DEI BAMBINI, LA VALIGIA DEI NEONATI.

Isola di Sentosa.
Un cocktail bar sull’isola di Sentosa

Cosa mangiare a Singapore

Singapore è un paradiso gastronomico, una metropoli dove le tradizioni culinarie si intrecciano con influenze multiculturali per creare un’esperienza unica nel suo genere. La cucina tipica locale si chiama Nonya o Peranakan e si caratterizza sia per la mescolanza di spezie ed erbe del sud est asiatico con i tipici ingredienti della cucina cinese. Non può dunque mancare in una guida di Singapore che si ripetti, una panoramica delle prelibatezze culinarie da non dovreste perdere!

  • L’Hainanese Chicken Rice: un piatto di pollo tenero e succulento servito su riso al vapore aromatico
  • il Laksa: una zuppa di noodles piccante e profumata, preparata con latte di cocco, spezie, gamberi, pollo o tofu
  • il Chili Crab: un piatto di gamberi freschi immersi in una salsa di pomodoro, pepe e spezie
  • il Char Kway Teow: una sorta di tagliatelle con gamberi, uova e germogli di soia
  • il Satay: gli spiedini di carne marinata, spesso accompagnati da una salsa di arachidi (come in Indonesia)
  • l’Hainanese Beef Noodles: fette tenere di carne di manzo in una ricca zuppa aromatica
  • il Roti Prata: un’eredità della cucina indiana a Singapore, il Roti Prata è un pane piatto e croccante servito con varie salse, come curry o miele

Un set per la colazione a Singapore di solito consiste in un Kaya Toast, accompagnato da due uova alla coque e una tazza di Kopi (il modo locale di dire “caffè”). Kaya è una marmellata fatta con latte di cocco, uova e zucchero ed è assolutamente deliziosa.

Kway Teow, le tagiatelle con il tempeh.
Un piatto di Kway Teow

Quanto costa mangiare a Singapore?

Con questa guida di Singapore desidero illustrarvi anche le varie possibilità di spesa per il cibo, per aiutarvi a gestire al meglio il budget alimentare durante il vostro soggiorno.

Il cuore della scena culinaria di Singapore risiede nelle bancarelle di street food, note come “hawker centres” Qui, potete gustare piatti deliziosi a prezzi accessibili. Un pasto completo presso un hawker centre può costare tra i 5 e i 10 SGD.

Le trattorie locali servono cucina etnica a prezzi abbastanza abbordabili. Ciò include cucina cinese, indiana, malese e altre squisitezza locali. I prezzi medi in questi ristoranti possono variare dai 20 ai 50 SGD a persona.

I ristoranti di lusso: Singapore è nota anche per i suoi ristoranti stellati Michelin e quelli di lusso. Queste esperienze gastronomiche possono essere costose, con prezzi che partono da circa 100 SGD a persona e possono aumentare notevolmente a seconda del locale e delle scelte del menù.

Guida ad alcuni indirizzi:

Fra gli Hawker Centre, con deliziosi piatti locali di street food, vi segnalo: l’Amoy Street Food Centre, un hawker centre nel quartiere finanziario di Singapore, noto per i suoi piatti di alta qualità, il Maxwell Food Centre in Chinatown, il Lau Pa Sat il mercato di Telok Ayer, il Market Street Hawker Centre, due piani di bancarelle con aria condizionata all’interno del famoso grattacielo Capita Spring e il reparto food del Bugis Junction.

Street Food di sera.
Il Lau Pa Sat di sera

Come trattorie locali vi suggerisco il vivace e colorato quartiere di Kampong Glam, dove c’è una moltitudine di ristorantini e bar. Le stradine più gettonate sono Haji Lane e Arab street, fra cui spicca l’ottimo Anatolia Restaurant SG.

Per la colazione in stile locale c’è il Ya Kun Kaya Toast in China Street, un’istituzione dal 1944. 

Per l’irrinunciabile e squisito Hainese Chicken Rice consiglio lo storico Loy Kee Chicken Rice in Balestriere Road.

La cucina Perenakan è servita al PeraMakan @Owen Street.

Tra i ristoranti indiani spicca MTR Singapore, situato a Little India, con alcuni dei migliori piatti vegetariani dell’India settentrionale.

Specializzato in dim-sum fatti a mano, secondo la ricetta di Hong Kong, lo Swee Choon Tim Sum Restaurant, attivo da oltre 50 anni in Jalan Besar. 

Se volete provare le gustose tagliatelle Kway Teow potete dirigervi al Hock Lam Street Popular Beef Kway Teow, che ha da poco cambiato sede (non ha chiuso).

Kampong Glam.
La colorata strada dei ristorantini Haji Lane

Per i ristoranti di fascia più alta vi raccomando invece l’affascinante The National Kitchen by Violet Oon una scelta popolare per i piatti Peranakan, ambientata nel bellissimo museo della National Gallery, lo Straits Chinese Nonya Restaurant (1953) nell’Esplanade Mall e il Rice Restaurant al Marina Bay Sands, per i piatti locali e occidentali. Infine per gustare un Chilli Crab originale vi segnalo il Roland Restaurant sulla East Coast!

Dove bere un cocktail 

Singapore ha una vibrante vita notturna e sicuramente è da non perdere un cocktail su uno dei suoi grattacieli con vista sullo skyline della città. Un’esperienza molto costosa, certo, ma unica nel suo genere

  • Per una splendida vista della città ci sono il LeVel 33 e l’OverEasy. Questi due spot sono il punto perfetto per vedere lo spettacolo di luci Spectra. Controllate il programma in anticipo qui. Spectra Light & Water Show!
  • Il Ce La Vi, sulla cima della torre Marina Bay Sands Skypark che offre una vista mozzafiato sulla città, la baia e oltre. Prenotazioni e programma al link: CE LA VI.
  • Il Long Bar al Raffles Hotel qui è dove è stata inventato il famoso drink Singapore Sling. Fra i suoi innumerevoli ospiti illustri ci sono stati Ernest Hemingway, Elizabeth Taylor e Alfred Hitchcock.
  • The Tippling Club: uno dei migliori 50 bar del mondo.
  • L’Atlas Bar: situato nel quartiere di Bugis, rinomato per la sua vasta collezione di gin e il suo sontuoso interior design art déco.
  • 28 HongKong Street: un bar speakeasy che ha guadagnato una reputazione globale per i suoi cocktail eccezionali. Ha un’atmosfera intima e offre una selezione di cocktail creativi e classici.

Come già accennato in questa guida di Singapore, prima di recarvi in un cocktail bar specifico, è sempre consigliabile verificare le politiche di dress code del locale. Alcuni locali potrebbero avere regole più rigide, soprattutto se sono situati in hotel di lusso. 

Spectra Lights.
Lo spettacolo di luci Spectra

Se preferite delle serate meno formali e sofisticate, ma divertenti e comunque in linea con lo spirito autentico della città, vi consiglio invece questi indirizzi: 

  • Il Potato Head un locale dal design eclettico con un’atmosfera rilassata in Keong Road.
  • Il vivace quartiere di Telok Ayer che offre numerosi bar e pub con musica dal vivo.
  • La zona di Clarke Quay, con i suoi locali lungo il fiume e l’ambiente festaiolo.
Edifici colorati in città.
Il Potato Head

Ora che avete le idee più chiare su come muovervi in città, vediamo qualche tappa interessante per un itinerario! 

Si prega di notare che alcuni link presenti sul nostro blog di viaggi possono essere link di affiliazione. Ciò significa che, se fai clic su tali link e effettui un acquisto, potremmo ricevere una commissione senza alcun costo aggiuntivo per te. Vogliamo sottolineare che la presenza di link di affiliazione non influenza in alcun modo le nostre raccomandazioni. Ci impegniamo a fornire solo informazioni accurate e trasparenti e siamo felici per il tuo supporto al nostro lavoro!

Altri articoli utili:

aerei singapore - bali

CONTROLLA ORARI E PREZZI

l'isola di bali

SCOPRI DI PIU’

Benvenuti!

Mi chiamo Simona e viaggio in Indonesia dal 2010. Ho vissuto nelle isole di BaliJava. Sono una designer, appassionata di fotografia e buon cibo.

Una delle cose che amo di più durante i miei viaggi è esplorare luoghi fuori dal sentiero battuto e immergermi nella cultura locale. 

LEGGI LA MIA STORIA

Condividi questo articolo

VUOI CHIEDERMI ALTRE INFORMAZIONI, HAI DELLE CURIOSITA’ O VUOI SUGGERIRE QUALCHE AGGIORNAMENTO INTERESSANTE? SCRIVIMI PURE QUI NEI COMMENTI:

Lascia un commento

Ti aspetto su Instagram per altre foto dei miei viaggi in Indonesia!